Al di là del metodo #5

Kata dori men uchi shiho nage

Vidéo # 5 : l'utilizzo delle anche

Attenzione : non è uke che colpisce men uchi, è tori che lo fa, nel momento preciso in cui uke afferra la spalla.

Per tori l'unico modo per liberare la forza dell'aiki (la forza che deriva dalla rotazione delle anche), è di effettuare l'attacco nel modo dimostrato nel video. Al contrario, se tori colpisce con la mano nell'altro verso, come fosse un uraken, non può azionare alcuna rotazione reale delle anche. Il colpo sarà portato necessariamente con la sola forza della spalla e sulla linea dell'attacco. La sua azione è un controsenso, debole, come una « telefonata » prevedibile, e soprattutto non permette a tori di uscire da una posizione pericolosa nello stesso tempo del colpo.

In primo luogo, l'anca davanti (quella della spalla afferrata) dirige il movimento nell'attaco e nella rotazione. L'anca della spalla presa è in irimi e quella dietro è in tenkan, cioè in rotazione all'indietro.

In secondo luogo, prima di assorbire l'energia di uke, la direzione delle anche si inverte, l'anca dietro diventa quella che dirige il movimento, quindi in irimi (in rotazione in avanti). *Da questo momento l'anca che spinge rimane la stessa, fino alla fine del movimento in cui si proietta al suolo l'uke. ** Questo è fondamentale: in kata dori men uchi shiho nage vi è un'unica inversione delle anche, dall'inzio alla fine del movimento, contrariamente a quanto si pratica abitualmente.

Philippe Voarino, giugno 2015

Il prossimo seminario di Philippe Voarino: Domenica, 9 Aprile, 2017, Aikido Gasshuku 2017, Antibes, France

Cosa e’ l’Aikido Tradizionale?


L’[Aikido non è uno sport], è un’arte marziale le cui leggi (takemusu) sono in armonia con le leggi dell’universo. Lo studio di queste leggi permette all’uomo di comprendere il suo posto nel mondo. [L’Aikido è nato a Iwama], in questo paesino O Sensei ha realizzato la sintesi di jutsu, aiki ken e aiki jo.

Dove praticare l’Aikido Tradizionale?


La Federazione Internazionale di Aikido Takemusu (ITAF) fornisce al praticante la struttura necessaria per lavorare più vicino possible alla realtà definita da O Sensei Morihei Ueshiba. Le sedi ufficiali dell’Associazione operanti a livello nazionale mantengono e trasmettono fedelmente l’insegnamento lasciato dal Fondatore.

Le armi di l’Aikido, l’aiki ken e l’aiki jo


Nell’[Aikido moderno le armi sono trascurate], se non del tutto ignorate. Nell’Aikido di O Sensei invece aiki ken, aiki jo e tai jutsu si uniscono in modo da formare riai – una famiglia delle tecniche armonizzate basate su un unico principio. Ogni singola tecnica aiuta a comprendere le altre.

Aikido arte marziale o l’arte della pace?


La pace è l’equilibrio dell’essere umano con il mondo che lo circonda. [L’obiettivo della vera arte marziale] non è diventare più forte dell’avversario ma quello di trovare nell’avversario un mezzo per raggiungere armonia: allora non esiste più il nemico come tale ma esiste colui che dà la possibilità di raggiungere il ki unificato.

http://www.aikidotakemusu.org/it/articles/al-di-la-del-metodo-5
Copyright TAI (Takemusu Aikido Intercontinental)